Attualità/Pensieri/Politica

PROVO SOLO DISGUSTO

Il popolo è una bestia
(Tommaso Campanella)

Per la campagna elettorale provo solo disgusto.

E detesto che se ne parli. Io credo veramente che la campagna elettorale sia un momento di vergogna per tutto il panorama politico.

Penso che i politici dovrebbero portare avanti le proprie idee a prescindere dal numero di cittadini che compongono la base elettorale. La forza di un’idea sta nel suo valore intrinseco, non nel numero di persone che la condivide. Una volta il fascismo era accettato dalle maggioranze e prima ancora lo era stata la schiavitù.

Cos’è cambiato? Il senso civico degli elettori? Ma per favore…

È che le idee di valore hanno più forza delle idee della massa e si prima si affermano, poi, solo poi possono diventare valori condivisi.

Condivisi…preferiti…votati…

Odio quando il politico si spende più per farsi ascoltare che per dare forza a ciò in cui crede.

Odio la promozione delle idee come fossero prodotti, beni di consumo.

Odio che si raccolgano fondi per la campagna elettorale.

Trovo più nobile il mendicante che chiede soldi per vivere rispetto al politico che chiede voti per essere eletto.

Provo solo disgusto e mi chiedo se sono il solo.

Popolo Bue

Annunci

2 thoughts on “PROVO SOLO DISGUSTO

  1. Il voto è un male necessario finché si vuole giocare alla democrazia. Su come poi il sistema funzioni, è ancora tutto da vedere. Siamo democrazie giovani! Una cosa analoga era stata detta dall’ex presidente azero “come possiamo pensare di essere noi una democrazia – che fino a dieci anni fa eravamo comunisti – quando gli Stati Uniti in due secoli non hanno completato la transizione?”. Il problema delle nostre parti è che ci troviamo di fronte al solito populismo colorito carnascialesco il cui spettacolo pietoso è gentilmente offerto da Di Pietro-Ingroia e Grillo-Casa Pound. La Lega per una volta sembra aver capito che se vuole prendere voti deve tacere. Berlusconi ha superato Cetto La Qualunque e Monti è salito sul carro letame. Arriva dai migliori salotti e sicuramente ha delle idee abbastanza chiare, ma mischiarsi con la merda rende l’odore indelebile (volendo parafrasare Ligabue). A me sembra che tra tutti, in modi e con mezzi diversi, quelli che abbiano avuto il coraggio di non affidare la propria campagna elettorale ai fratelli Grimm siano Giannino e Bersani. Gli unici due candidati votabili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...