Senza categoria

AL TEMPO

Portiamo rispetto al tempo.

Cosa sono i mesi rispetto agli anni? E gli anni rispetto agli attimi?

Guardo tutta la strada che ho fatto nell’ultimo mese e mi chiedo dove potrei arrivare se continuassi così ancora per un anno. Non ne ho davvero idea. Mi affascina, mi turba e mi invoglia allo stesso tempo.

Mi incuriosisce l’effetto di sedimentazione che il tempo dà alle abitudini e la sua forza che unisce lentezza a costanza per formare l’inesorabilità. Ovvero, l’unico valore dell’esperienza.

Poi però basta un attimo.

In un attimo si possono perdere occasioni e rovinare progetti. Senza catastrofi, basta un momento di distrazione per invertire di segno una buona abitudine, e renderla nociva o futile.

Che lotta però…

Forse gli attimi sono per i talentuosi, a cui basta aspettare perché giunga l’occasione giusta.
Forse i talentuosi ignorano gli attimi, invece, perché sono loro stessi a creare, più o meno consapevolmente, ma col tempo, le occasioni che i pigri e gli incapaci aspettano illusi.

Io credo che ognuno di noi possa costruirsi talentuoso quando sa come aspettare che emergano, lente e inesorabili le occasioni da sfruttare.

E’ un buon consiglio, che mi sento di dare per l’anno nuovo.

Impariamo a guardare le occasioni e le nostre abilità che emergono.

Ci sarà un solo 2013 nella storia  e potrebbe essere bellissimo.

Immagine

Advertisements

One thought on “AL TEMPO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...