Attualità/Pensieri/Politica/Senza categoria/Società

SESSO, DROGA, APICELLA.

Non possiamo fare più finta di niente:
al confronto dei politici siamo delle mezze seghe,
dei conglomerati fecali simil cilindrici.

SVEGLIAAA!

Nelle auto blu ci sono più festini che nei nostri backstage,
le loro intercettazioni sono più porche delle nostre interviste,
persino le loro madri si vergognano più delle nostre….

Loro sono delle eroiche puttane, delle superpotenze seminali e noi..
noi cosa siamo diventati? Ragazzette da sposare…
Riprendiamoci i coma etilici, i fetori passionali,
dirottiamo sull’edonismo e smettiamola di fare concerti per salvare le balene!

Torniamo a passare l’inverno a scopare come ricci e l’estate a curarci le malattie veneree.
Solo così riusciremo a riprenderci ciò che è nostro
o lasceremo a loro non solo il potere ma anche il Rock’N’Roll. 

rollingstones.it

Ero convinto che il compito dei vecchi fosse indignarsi per i comportamenti dei giovani.

Ripetere che i costumi sono degenerati, che i giovani sono tutti sprecati.

Allora riascoltate il video, leggete con attenzione: stiamo perdendo anche il nostro diritto ad essere giovani.
Stiamo dando lezioni di rigore (noi!) e di morale a quelli che dovrebbero considerarci dei tossici scansafatiche, e lodare ogni nostro tentativo di darci da fare.
Stiamo invidiando i politici non più per i soldi e per il potere, ma per la loro vita sociale!

Pensateci: ogni volta che lavoriamo stiamo dando parte del nostro stipendio da precari a dei vecchi che faranno quello che dovremmo fare noi. Si divertono più di noi.

Riprendiamoci la notte!

Essere osceni non è solo un nostro diritto, ma anche un dovere.

Non lasciamo che siano i vecchi ad insegnarci come ci si diverte mentre noi lottiamo per avere il posto fisso!
Quello stesso posto fisso che nessuno voleva, quello stesso posto che si concilia così male con le feste, con il devasto, con i postumi atroci egli occhi rossi, gonfi, eroici. Quello che dovrebbe essere monotono per davvero.
E lo sarebbe, se avessimo ancora delle vere alternative, se questa politica di rigore (il Rigor Montis, come ho sentito dire) facesse seriamente il suo dovere.

Ogni volta che rinunciamo a una serata per studiare o lavorare, è vero, stiamo ipotecando uno scalino per il nostro futuro.

Ma vogliamo davvero che il presente sia tutto in mano a loro?

La canzone del momento:

Tonight
We are young
So let’s set the world on fire
We can go brighter than the sun

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...