Attualità/Cina/Criminalità Organizzata/Economia/Lega Nord/Pensieri/Politica/Società

«POLEMOS E’ PADRE DI TUTTE LE COSE

di tutte re; e gli uni disvela come dèi e gli altri come uomini, gli uni fa schiavi gli altri liberi.  »

Eraclito (Ἡράκλειτος ὁ Ἐφέσιος) detto l’Oscuro.  (Efeso, 535 a.C. – 475 a.C.)

Quando scrivo dei fatti “che non avrei mai voluto sapere” sulla Lega Nord, cerco di essere il più neutro possibile nel presentarli per non suggerire la mia interpretazione a chi legge.

Uno di questi, però, mi ha fatto riflettere moltissimo.
Perché, infatti, non accogliere la richiesta di Matteo Salvini di istituire carrozze separate? Non è forse un nostro diritto, quello di viaggiare senza scomodi compagni di viaggio? Perché essere infastidito da qualcuno che non desidero?

Invito il consigliere a proporre una carrozza separata per soli leghisti: non vorrei mai trovarmi uno di loro accanto.

E’ il conflitto, polemosche permea i valori della politica, della società, della vita degli anni Zero ed oltre.

E’ lo strumento di chi fa politica perché non c’è partito che porti avanti dei valori: si vuole abbattere l’avversario, ma chi ha veramente un progetto?

Siamo la generazione dell’odio: siamo contro tutto, soprattutto perché “We don’t ask to be born” (Thomas HardyJude the Obscure ), non abbiamo deciso noi di ritrovarci nella peggiore crisi economica, politica, sociale – non potevamo nemmeno immaginarlo.

Eppure chi dovrebbe prepararci a risolverla (sì, non saranno, ancora, quelli che l’hanno creata a farlo) preferisce complicarci le cose, dare la colpa ad omosessuali (i “diversi“!), agli immigrati (i più deboli!), al governo precedente (ancora loro!), alla nostra poca volontà…

Su 1000 immigrati, quanti delinquono? E  tra i nostri quasi 1000 parlamentari, invece?

Cartel1

Qualcuno ( http://nonleggerlo.blogspot.it ) ha già trovato la risposta: 66 indagati su 945 parlamentari, ossia il 7%, sono indagati o arrestati, o condannati. Contro lo 0,75% del cittadino comune e l’1,4% dell’immigrato. (Fonte, la Repubblica).

Come dovrei reagire quando penso che non verremo assunti perché le nostre lauree non ci hanno preparato al mondo del lavoro? Cosa ci racconta chi ha lavorato per 15 anni con contratti precari? Che esperienza ha? Sa farsi sfruttare.

Cosa dovrei pensare, quando vedo che i miei coetanei greci non hanno niente davanti, mentre il mio Presidente del Consiglio loda il “modello cinese” di sviluppo? Sviluppo! Lasciamo morire la culla della democrazia ed elogiamo un paese in cui un miliardo e mezzo di abitanti non ha alcun diritto di voto!

E quando sento parlare di rimborsi elettorali? Si apre la questione se dare ai partiti denaro pubblico (cioè, nostro) oppure se lasciare che siano i privati a finanziarli, quindi lobbies (imprese che finanziano pubblicamente un partito, e in cambio…) oppure la proposta del prof. Pellegrino Capaldo (contributi volontari da parte degli elettori). Ad ogni modo, la politica avrà ancora un costo a carico dei cittadini, volenti (le nuove proposte) o nolenti (cioè, la situazione attuale).

Farà la differenza? In un mondo in cui la politica e le scelte non vengono portate avanti coi voti, ma con il petrolio, da parte nostra potremmo iniziare (almeno!) a dare il buon esempio.

La colonna sonora, anche questa volta, dice tutto.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...