Senza categoria

SUNDAY GLOOMY SUNDAY

Sabato è buio e sto scrivendo. Andrebbe meglio se non avessi finito le sizze.

I quarti d’ora che mi separano da domani sono scanditi abbastanza lealmente da canzoni da IPod, da palestra, da esercizi ripetitivi.
Tutto sul cellulare, come nei primi anni Zero; prima di FB, MSN, l’unica sigla era SMS. Altrimenti chiama a casa e spera di non trovare il padre.
Ammettiamolo: c’è solo un momento al mondo in cui non odi lo squillo del telefono di casa tua. Tanto non è per te.
Domenica è la cerniera tra il sabato e il lunedì, cioè il dormiveglia, ovverosia le 24 ore che passi sapendo che stai per tornare alla realtà.
Scadenze, esami, orari, contiamo le pagine, tutto inutile, schemi, capitoli, ripassa, ripetiamo?, contiamo quante sizze mi sono rimaste, menù della mensa, posti in sottocrociera, birretta al millenium, no per dio, il kebab no, mac donald o panino al volo?
E tu come la vedi? Mi sto divertendo, vorrei farti vedere come si fa…
Ci sentiamo, un sms, vorrei rivederti, altro giro, altro baretto, saldi, locali, metro, tram, inchinatevi alle ferrovie dello stato, centosettanta all’ora e non sentirli, alla faccia dei tutor in autostrada, e oh, anche questa settimana ho dato.
Alla fine hai sorriso, e non so cos’altro c’è che conta.
Sembrano le giostre, e invece sono i giorni.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...